Ribera, giornata ecologica del Wwf alla foce del Magazzolo: ”Raccolta una tonnellata di rifiuti”

Azione di bonifica da rifiuti alla Foce del Fiume Magazzolo di Ribera, dove i volontari del WWF hanno raccolto una tonnellata di rifiuti nel lato orientale dell’imbocco a mare. Queste azioni hanno lo scopo di dare un contributo alla grande campagna nazionale denominata RiPartyAmo che vede quali partner il Jova Beach Party e Intesa Sanpaolo per pulire e recuperare 20 milioni di mq di spiagge, laghi, fiumi e fondali in tutta Italia. Insistiamo, noi non puliamo le spiagge, i laghi e i fiumi, ma offriamo un modello da replicare e diffondere: la civiltà. A livello locale la manifestazione ha ricevuto il patrocinio del Comune di Ribera e della Coop sociale Nica Onlus, presente all’evento con una qualificata rappresentanza tra cui la stessa presidente Valentina Puma.
In chiusura i volontari sono saliti sul “Cozzo del Paratore” dove l’Ispettore Onorario dei Beni Culturali per la Sicilia, Dr. Domenico Macaluso, responsabile scientifico del WWF Sicilia Area Mediterranea, ha spiegato i motivi della denominazione Paratore, originata dalla struttura ivi esistente a metà dello scorso millennio per brillare il riso. E poi delle risaie al Verdura, del giacimento petrolifero nel Magazzolo, della Madonna dell’Olio, di stampe d’autore fiammingo riguardanti i nostri siti e di quante ricchezze possiede la nostra terra in termini di cultura, storia, natura, bellezze artificiali e naturali, di cui godiamo gratuitamente, finché durerà questa nostra civiltà.  Civiltà attaccata dagli interessi economici che nella produzione energetica trova i maggiori garanti nelle battaglie contro l’ambiente. Soltanto una società informata e consapevole potrà contrastare questi enormi interessi che animano guerre e conflitti, quando il clima planetario è impazzito e sarà ancora peggio. Ma con grande costanza dovremo insistere e ce la faremo. Noi siamo il futuro che costruiamo.

Giuseppe Mazzotta – Presidente WWF Sicilia Area Mediterranea ODV