Lavori anti erosione ad Eraclea Minoa, ecco la situazione dopo le mareggiate dei giorni scorsi (VIDEO)

Più sabbia nella seconda spiaggia dove di fatto si sono conclusi i lavori di realizzazione della prima delle tre barriere frangiflutti. Erosione continua alla prima spiaggia dove sono partiti i lavori per realizzare la seconda barriera e dove violente mareggiate hanno messo a rischio uno stabilimento balneare. Questa la situazione che si presenta oggi ad Eraclea Minoa dopo il maltempo dei giorni scorsi.

L’intervento prevede la realizzazione di tre pennelli costituiti da massi ciclopici e il ripascimento della spiaggia con la sabbia che sarà prelevata dal porticciolo turistico di Siculiana Marina, mai attivato e insabbiato. Il tratto di litorale che verrà recuperato procede da Capo Bianco verso est per una lunghezza di circa due chilometri e comprende anche il boschetto che si trova a pochi metri dalla spiaggia. Ad eseguire le opere sarà la Thetis Costruzioni srl di Ferrara, che si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 26,2 per cento e per un importo di poco superiore ai due milioni e duecentomila euro. L’obiettivo è frenare il fenomeno dell’erosione costiera, che negli anni ha causato un sensibile arretramento dell’arenile consentendo al mare di aggredire alcuni tratti della retrostante pineta e le attrezzature turistiche.