Vescovo di Catania fa la spesa per i poveri: ”Servono gesti concreti”

“C’e’ bisogno di gesti concreti in questo momento in cui tante famiglie vedono aumentate le loro condizioni di precarieta’ e di poverta’. Naturalmente quello che possiamo fare ha valore solo se lo facciamo tutti insieme, se ciascuno dona qualcosa. Non importa quanto. Importa che lo si faccia con il cuore”. Lo ha detto l’arcivescovo di Catania monsignor Luigi Renna contribuendo stamane nel capoluogo etneo alla 26/ma Giornata nazionale della colletta alimentare organizzata dal Banco Alimentare della Sicilia. Renna si e’ recato stamane nel supermercato Lidl di via Segantini, dove in quindici minuti ha scelto i prodotti piu’ adatti alla Colletta ed invitato a donare chi era all’interno del supermercato. “Ricordiamo – ha aggiunto – l’episodio dell’obolo della vedova del Vangelo: quella donna verso’ nel tesoro del Tempio pochi spiccioli e il Signore la lodo’ molto di piu’ di quanto aveva fatto con chi, avendo piu’ possibilita’, aveva donato tanto. Ecco perche’ e’ importante il cuore. Tanti nostri fratelli attendono questo gesto di solidarieta’. Ma sappiamo anche che c’e’ bisogno di altro: soprattutto lavoro e stabilita’ nei bilanci delle nostre famiglie”. (AGI)