”Sulle tracce del Re Sicano Kokalos” da Santa Elisabetta a Sant’Angelo Muxaro: domenica la seconda tappa di SicaniAppedi

Da Santa Elisabetta a Sant’Angelo Muxaro ”Sulle tracce del Re Sicano Kokalos”. E’ questa la seconda tappa del progetto SicaniAppedi – promosso dal Gal Sicani – che coinvolge 29 borghi. A curare l’iniziativa l’associazione Sicani Outdoor. Domenica 22 gennaio “continua la nostra attività di tracciatura – spiegano i Sicani Outdoor – di ben 450 km di sentieri e trazzere che ci permetteranno di unire i 29 puntini, dei nostri borghi. SicaniAPPedi è appunto il nome del progetto e assieme ad altre guide ed associazioni del territorio, abbiamo deciso di farlo diventare un momento di condivisione in cammino. Questa volta sarà la traccia Santa Elisabetta-Sant’Angelo Muxaro, il percorso di questa giornata. Si parte da dove ci eravamo lasciati la settimana scorsa e cioè da Santa Elisabetta. Direzione entroterra agrigentino, i Sicani. Poco più di 10 km tra colli e valli alla volta del borgo di Sant’Angelo Muxaro. Lungo il percorso, l’affascinante necropoli delle Grotticelle, a ridosso del Monte Castello, consideratala dagli studiosi, l’antica fortezza Sicana di Camico. Continuiamo sui gessi del colle di Sant’Angelo toccando la necropoli sud dell’omonimo colle e la maestosa Tomba del Principe. Passeggiata tra i caratteristici vicoli di Sant’Angelo Muxaro, possibilità di visita del MuSam, museo archeologico. Pranzo a base di prodotti locali tra i cortili e vaneddi del borgo. Percorso a bastone da Santa Elisabetta a Sant’Angelo Muxaro. Sarà cura dell’organizzazione, riportare i partecipanti al punto di parcheggio auto a fine giornata”. Ad guidare i visitatori saranno Pierfilippo Spoto, Carmelo Cancelleri e Paolo Vetrano. Tutte le informazioni per partecipare sulla pagina facebook dedicata all’evento.

Il percorso turistico-esperienziale prevede tappe ed experience a: Raffadali, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro, San Biagio Platani, Alessandria della Rocca, Bivona, Stefano Quisquina, Cammarata, San Giovanni Gemini, Castronovo di Sicilia, Prizzi, Palazzo Adriano, Bisaquuino, Chiusa Sclafani, Calamonaci, Burgio, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Ribera, Cianciana, Cattolica Eraclea, Montallegro, Siculiana, Realmonte, Porto Empedocle, Aragona, Joppolo Giancaxio, Cianciana, Casteltermini. Nel video ce ne parlano Pierfilippo Spoto di Val di Kam, esperto di turismo esperienziale e Paolo Vetrano, guida ambientale escursionista Aigae.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Calogero Giuffrida (@comunicalo)