Torna a Casteltermini la PrimaVerAntimafia con i pm Guido e Asaro

Il 19 maggio a Casteltermini (Agrigento) torna la PrimaVerAntimafia, ospiti il procuratore di Marsala Fernando Asaro e il procuratore aggiunto di Palermo, Paolo Guido, che ha coordinato le indagini per la cattura di Matteo Messina Denaro. L’evento si terrà alle ore 10.30 all’istituto IISS Archimede di Casteltermini e “sarà una vera e propria festa di sensibilizzazione contro ogni tipo di mafia e vedrà coinvolti magistrati, istituzioni politiche e forze dell’ordine”. Ospiti di punta saranno due magistrati: Fernando Asaro, Procuratore della Repubblica a Marsala, già pm alla Dda di Palermo, con competenza sulla mafia agrigentina (ha condotto indagini fondamentali per lo smantellamento dell’organigramma mafioso agrigentino, tra le quali anche quelle che hanno condotto agli arresti dei due super latitanti agrigentini Giuseppe Falsone e Gerlandino Messina) e Paolo Guido, procuratore aggiunto alla Procura della Repubblica di Palermo, che ha condotto, tra le tante altre, le indagini che hanno portato alla cattura del super latitante Matteo Messina Denaro. Presenti anche due rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri il Tenente Colonnello Alessandro Trovato, vicecomandante del XII reggimento Carabinieri Sicilia, che illustrerà il contributo dei reparti speciali e della linea mobile in supporto all’Arma territoriale, e come rappresentante, appunto, di quest’ultima il Capitano Dario Cocchioni, comandante della Compagnia Carabinieri di Cammarata. Ci sarà anche l’intervento della giornalista Maristella Panepinto, che parlerà del suo ultimo libro, ”Carlo Alberto Dalla Chiesa, il papà dei Carabinieri”, Navarra editore che sta riscuotendo grande interesse e notevoli consensi e che sarà tra i testi che rappresenterà la Regione Sicilia al Salone internazionale del libro di Torino. L’obiettivo dell’evento, fortemente voluto dal Dirigente Scolastico del’IISS ”Archimede”, Giusi Gugliotta, “è quello di far conoscere le storie degli eroi antimafia, riproponendole attraverso le testimonianze degli eroi dei giorni nostri, che quotidianamente lottano contro la criminalità organizzata. Non a caso, anche a questa edizione della ”Primavera antimafia” è associato il titolo ”Capaci di … ricordare””. Dopo i saluti istituzionali del Dirigente Scolastico e del Sindaco di Casteltermini, Gioacchino Nicastro, si entrerà nel vivo dei lavori, che vedranno come protagonisti anzitutto gli studenti. Nel corso della manifestazione, oltre alle domande rivolte ai prestigiosi relatori, gli alunni castelterminesi interpreteranno una selezione di brani relativi alla vita di personaggi, che con il loro impegno e sacrificio, hanno contrassegnato la stagione dell’antimafia in Sicilia. Non mancheranno, inoltre, contributi video e musicali. La manifestazione sarà moderata da Francesco Lo Muzzo, responsabile della sede Ipsia di Casteltermini. In platea, insieme agli studenti e ai loro docenti, saranno presenti rappresentanti civili, militari e religiosi a testimonianza dell’importanza di un evento che rappresenta un annuale punto di approfondimento dell’impegno civile contro ogni forma di criminalità organizzata. (Adnkronos)