22 Maggio 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Estorsioni a Canicattì, pm chiede due rinvii a giudizio

La Procura di Agrigento ha chiesto, con l’accusa di estorsione aggravata, il rinvio a giudizio di Giuseppina Giardina, 45 anni e Angelo Di Gloria, 65 anni, entrambi di Canicattì (Ag). I due – secondo l’accusa – hanno minacciato un settantacinquenne di botte, di farlo finire in un reparto di psichiatria e persino di ucciderlo se non avesse assecondato le richieste di denaro. Nel corso dei mesi, l’anziano avrebbe ceduto loro case, attività e svuotato il conto corrente di oltre 700mila euro. I fatti al centro dell’inchiesta risalgono al periodo fra gennaio del 2017 e l’aprile dell’anno successivo. A denunciare alla polizia fu proprio la vittima che s’è costituita parte civile. La donna, in particolare, sarebbe stata vittima di usura da parte di Di Gloria e le somme sarebbero state restituite grazie ai soldi dell’anziano. L’udienza preliminare si terrà, davanti al giudice Stefano Zammuto, il 17 ottobre. (ANSA)