12 Aprile 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Pm Agrigento: pescherecci pirata depredano barchini migranti (VIDEO)

“Sono diversi i pescherecci che depredano, con veri e propri blocchi navali, i barchini carichi di migranti. Pirati che portano via quelli che sono i beni più preziosi, cioé il motore della carretta che resta alla deriva, ma anche contanti e cellulari, quindi quello che serve per chiedere aiuto e soccorso”. Lo ha detto il procuratore capo facente funzioni ad Agrigento Salvatore Vella durante la conferenza stampa per il fermo di 4 tunisini, comandante ed equipaggio di un peschereccio tunisino. I fermati sono stati trovati in possesso di due motori rubati ai barchini, 5 cellulari e del denaro e sul peschereccio non c’era nè pesce, nè reti per la pesca. “E’ difficoltoso, da un punto di vista di polizia giudiziaria, sia per il numero di sbarchi e di migranti che arrivano a Lampedusa, lavorare sull’isola. E questo perché la priorità è l’alleggerimento dell’hotspot – ha aggiunto il procuratore Vella – Mancano gli interpreti, sull’isola abbiamo i migliori investigatori, ma se non abbiamo interpreti non riusciamo a sentire e capire i migranti. Ma mancano anche i mediatori culturali, indispensabili per agganciare ogni possibile sfaccettatura dei racconti. E’ stata un’attività corale che – ha concluso – ha coinvolto guardia costiera, perché tutto nasce come evento Sar di 3 barchini, poi è intervenuta la guardia di finanza e poi c’e’ stato l’intervento della squadra mobile”. (ANSA)