28 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Eraclea Minoa, proseguono i lavori per il ripascimento della spiaggia (VIDEO)

Dopo la realizzazione di tre barriere frangiflutti proseguono i lavori per il ripascimento artificiale del litorale ripresi nelle scorse settimane dopo lo stop durante la stagione estiva.
Nonostante le enormi barriere, il mare continua a fare danni. Si sta cercando di mettere in sicurezza e al riparo dalle onde lo stabilimento balneare Mithos alla terza spiaggia nei giorni scorsi danneggiato dalle mareggiate.
Il mare continua ad avanzare anche nella prima spiaggia, dove in parte è stato danneggiato il chiosco in legno sede dell’Oasi Marevivo. Già al riparo dalle mareggiate i tratti di litorale adiacenti al camping e allo stabilimento balneare Lido Garibaldi più protetti dalle barriere frangiflutti realizzate nei mesi scorsi. Danni ingenti si continua a registrare anche in pineta: in diversi punti decine di alberi sradicati e finiti in mare.

Il cantiere per la realizzazione delle opere finalizzate a mettere la spiaggia di Eraclea Minoa al riparo dalle mareggiate è stato aperto nel settembre del 2022, i lavori si sarebbero dovuti concludere dopo un anno ma si sono registrati dei ritardi ma dovrebbero concludersi prima della riapertura della stagione balneare. Da un punto di vista tecnico, l’intervento prevede la realizzazione di tre pennelli costituiti da massi ciclopici e il ripascimento della spiaggia con la sabbia che sarà prelevata dal porticciolo turistico di Siculiana Marina, mai attivato e insabbiato. Il tratto di litorale che si intende recuperare va da Capo Bianco verso est per una lunghezza di circa due chilometri e comprende anche la pineta che si trova a pochi metri dalla spiaggia. Ad eseguire le opere la Thetis Costruzioni srl, che si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 26,2 per cento e per un importo di poco superiore ai due milioni e duecentomila euro. Le tre barriere sono stata già costruite, si attende adesso la conclusione del ripascimento della spiaggia.

Nel video che segue, realizzato da Nicola Di Masi, Eraclea Minoa vista dal drone dopo le recenti mareggiate