21 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaTurismo

Ecco la ”Costa del Mito”: l’area archeologica più estesa al mondo con 150 km di spiagge e riserve

Con la Regione Sicilia e il Distretto Valle dei Templi nasce la Costa del Mito, l’area archeologica più estesa al mondo con 150 km di spiagge dorate e riserve naturali con ben tre parchi archeologici. Da Selinunte a Gela un viaggio per chi ama archeologia e natura, storia e paesaggio. Costa del Mito è l’offerta di un’esperienza totale e immersiva che mette insieme cultura e natura lungo la fascia costiera centro-meridionale della Sicilia: il Parco Archeologico e Paesaggistico più esteso al mondo, la Valle dei Templi con i suoi 1.300 ettari; poi Selinunte, l’area archeologica più densa di monumenti con i suoi 5 chilometri di itinerari; quindi, Gela, con l’Acropoli e le Mura Timoleontee di Capo Soprano ed Eraclea Minoa con il suo Antiquarium e il Teatro Greco proteso verso il Mar Mediterraneo.

Costa del Mito incontra il mondo degli antichi Sicani, i borghi ancora intatti, in cui scorre la vita lenta di gente semplice e ospitale. Coincide anche con chilometri di dune di sabbia finissima, di suggestive falesie di marna bianca a picco sul mare, come la leggendaria Scala dei Turchi, e una serie di promontori scolpiti dal vento e dal mare, costituiti dalla stessa pietra con cui furono costruiti i templi. Costa del Mito è anche il fortunato incrocio con la Strada degli Scrittori, con i luoghi e i romanzi dei più grandi Autori del Novecento. Il viaggiatore può degustare anche il “nettare” dei migliori vitigni autoctoni o la gloriosa e storica pasticceria custodita in antichi monasteri.

La possibilità di percorrere millenni di storia in un unicum di città medievali e castelli, come i Borghi più belli d’Italia, Sutera e Sambuca di Sicilia, ma anche monumenti e antiquarium fino a un lago denso di misteri e all’affascinante sito di Monte Adranone. Al contempo permette di abbandonarsi a momenti di assoluto relax tra panorami mozzafiato e incontaminati sulla Riserva della Foce del Fiume Platani, immersioni nel silenzio della natura della Riserva Naturale di Torre Salsa ed esperienze sciamaniche nell’entroterra sicano. (ANSA)