14 Aprile 2024
Agrigento e ProvinciaSalute

“Da Donna a Donna” a Ribera: raccolta fondi per acquisto parrucche per pazienti oncologiche

L’associazione Sisifo, con il patrocinio del Comune di Ribera, promuove il progetto “Da Donna a Donna”, ”per rispondere – si legge in una nota – all’esigenza ed ai bisogni delle pazienti oncologiche del territorio Riberese, aiutandole ad affrontare con più serenità il percorso dei trattamenti chemioterapici. Uno dei disagi maggiormente sentiti dalle donne, che lottano contro il cancro, è la perdita, parziale o totale, dei capelli. Molte pazienti decidono per scelta di coprire il capo con accessori vari (bandane, foulard, cappellini) altre invece preferiscono indossare una parrucca. Un’esigenza non solo estetica, ma anche psicologica per continuare a piacersi nonostante la malattia. In commercio esistono diversi tipi di parrucche, ma il loro costo è in ogni caso elevato e tante famiglie non possono affrontare questa spesa”.

”Ecco perché, in occasione delle iniziative legate all’otto marzo 2024 – afferma l’Assessore Rosalia Miceli – abbiamo accolto la proposta dell’Associazione Sisifo decidendo di patrocinare l’attività proposta per aiutare le donne malate di cancro del nostro territorio attraverso una libera raccolta di donazioni in collaborazione con parrucchiere ed estetiste di Ribera partner del progetto, grazie al quale si potranno raccogliere fondi da destinare alla Lilt Provinciale che provvederà ad acquistare le parrucche ed a fornirle a costo zero alle pazienti”.

”Si tratta di un progetto di solidarietà al femminile, ma non solo – dichiara il Sindaco Matteo Ruvolo – è un gesto di solidarietà che sono sicuro la comunità riberese dimostrerà di supportare con la solita generosità. Ci rivolgiamo quindi ai nostri concittadini – continua Ruvolo – per chiedere di contribuire alla raccolta, al fine di poter supportare Sisifo e la Lilt in questa importante iniziativa e soddisfare così le esigenze di più donne possibili. Ringrazio, infine, i numerosi esercizi commerciali di Ribera per aver messo a disposizione il salvadanaio di Sisifo per la raccolta fondi a sostegno dell’iniziativa”.