15 Giugno 2024
Agrigento e ProvinciaCultura & Società

Università, Ersu Palermo: nuovi servizi al Conservatorio ”Toscanini” di Ribera

Le borse di studio, gli alloggi e il servizio di consegna dei pasti direttamente nella sede del conservatorio. Sono questi i temi affrontati nel corso dell’incontro organizzato dal Conservatorio di Musica Arturo Toscanini di Ribera, nell’Agrigentino, e dall’ERSU di Palermo nell’ambito delle Giornate nazionali per il diritto allo studio universitario 2024 indette dall’ANDISU, l’organismo che riunisce gli enti per il diritto allo studio di livello universitario in Italia. Durante l’evento, che si è svolto nella sede del Conservatorio in corso Umberto I, a Ribera, sono stati presentati i servizi e i benefici che ogni anno accademico l’ERSU offre in Sicilia occidentale in favore delle studentesse e degli studenti universitari e dell’alta formazione artistica e musicale. “Credo che sia importantissimo riuscire a offrire questi servizi ai nostri ragazzi”, ha sottolineato il presidente del Conservatorio, Giuseppe Tortorici, parlando anche di “opportunità” da sfruttare e “mettere a disposizione degli studenti in modo da avere un servizio puntuale”. Il direttore dell’Ersu Ernesto Bruno si è soffermato, tra l’altro, sul ruolo dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario. “Forniamo assistenza a tutte le istituzioni universitarie in maniera paritaria”, ha evidenziato. Poi il responsabile dell’URP dell’Ersu Marco Midulla ha illustrato agli studenti i servizi offerti e i benefici di cui possono usufruire. Tra questi, ci sono le borse di studio che sono “contributi economici che vengono attribuiti per concorso”, ha spiegato. “Oltre al requisito economico-patrimoniale, per gli studenti di anni successivi al primo, è necessario essere in possesso di un certo numero di Cfu”, ha aggiunto, presentando i dettagli delle borse di studio per gli studenti.

Per quanto riguarda il servizio di ristorazione, dal 10 aprile verrà avviata la consegna dei pasti direttamente al conservatorio di Ribera. “Abbiamo avviato la possibilità di richiedere i pasti e di averli consegnati in questo plesso”, ha spiegato il direttore dell’Ersu Ernesto Bruno. “Studenti, docenti e dipendenti – ha aggiunto – possono usufruire del servizio attraverso l’app” che servirà per prenotare il pasto. Gli studenti, inoltre, resteranno sempre informati sui servizi e sulle novità. “Con un linguaggio meno formale possibile, abbiamo tentato di raggiungere gli studenti attraverso i social e con un canale Telegram in cui vengono condivise tutte le informazioni”, ha affermato il responsabile dell’ufficio stampa dell’Ersu Dario Matranga. L’incontro al conservatorio Toscanini è inserito nelle Giornate nazionali per il diritto allo studio universitario. “È il primo appuntamento della manifestazione nazionale dedicata proprio – ha detto Matranga – alla diffusione del messaggio che ci interessa raccontare ai giovani che vogliono studiare con la possibilità di avere un aiuto da parte delle istituzioni”. “Poter fruire dei pasti, eventualmente degli alloggi o comunque della borsa di studio anche per i nostri studenti del conservatorio – ha affermato il sindaco di Ribera, Matteo Ruvolo – è un importante risultato. Sono segnali seri e importanti che ci permettono – ha concluso – di garantire effettivamente il diritto allo studio”. (ITALPRESS)