15 Giugno 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Migliorano condizioni del bimbo accoltellato dal padre a Cianciana, più delicata la situazione della sorellina

“Le condizioni del bimbo di sette anni vanno migliorando. E’ stato estubato, si è svegliato e si alimenta da solo. Racconta quello che è successo, ma al momento i medici e i sanitari cercano di farlo distrarre e pensare ad altro. Per gli interventi chirurgici che ha subito la prognosi resta riservata. Più delicate le condizioni della sorella di 3 anni. Anche lei di tanto in tanto si sveglia, non ha apparentemente problemi neurologici, ma continuiamo a tenerla sedata per eseguire alcuni esami in attesa che i parametri vitali si ristabiliscano completamente. La bambina è piccola e tutti gli esami vanno fatti in sedazione. E’ controllata minuto per minuto. Al momento la prudenza per tutte e due è massima”.

Gaetano Buccheri direttore sanitario dell’azienda Civico di Palermo fa il punto sulle condizioni dei due bambini che sarebbero stati accoltellati dal padre Daniele Alba meccanico di 35 anni a Cianciana (Agrigento). Anche la moglie dell’uomo è stata accoltellata ma non è grave. I due figli sono ricoverati all’ospedale Di Cristina di Palermo e sono ancora in terapia intensiva. “Il piccolo cerca di raccontare quello che ha visto e quello che ha subito – aggiunge il direttore sanitario – Ma non si deve affaticare deve affrontare un post operatorio molto complesso. A distanza di 48 ore le condizioni del bambino sono buone. Anche i parametri della bambina vanno migliorando. E’ chiaro che per bambini così piccoli non possono dare garanzie perché si potrebbero scompensare”. (ANSA)