20 Giugno 2024
Agrigento e ProvinciaCultura & Società

Nela Gala, delegazione siciliana a Washington: ”Mission per programmi di sviluppo”

In occasione della 35esima edizione del Nela Gala che si è svolto a Washington D.C., il 23 maggio scorso presso il Ronald Reagan World Trade Center, una delegazione di Osdia Capitolo Vincenzo Sellaro Palermo #3009 tra il cui il presidente Tiberio Mantia alcuni componenti del direttivo Tonino Rizzico, Antonella La Sorte, Sabrina Gianforte e Daniele Giacalone e i soci Giandomenico Murro e Letizia Savioli, a quasi un anno dalle nascita del capitolo, è stata ospite della cerimonia che quest’ anno ha avuto come tema centrale la celebrazione della Sicilia.

”’Dal 1989 – si legge in una nota – il Gala annuale dei National Education & Leadership Awards (NELA) della Fondazione Figli d’Italia (SIF) ha raccolto milioni di dollari e ha ospitato molte persone illustri. Tra i partecipanti del passato vi sono stati presidenti degli Stati Uniti, membri del Congresso e del Gabinetto e diplomatici stranieri. Tra i precedenti premiati della SIF figurano il presidente Bill Clinton; il presidente George W. Bush; il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano; i giudici della Corte Suprema degli Stati Uniti Antonin Scalia e Samuel Alito; l’ex Segretario alla Difesa Leon Panetta; l’ex amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne; i luminari della scienza e della medicina Dr. Anthony Fauci, Dr. Robert Gallo e Dr. Michael Sofia; gli intrattenitori Frank Sinatra, Tony Bennett, Annette Funicello e Gary Sinise; e le leggende dello sport Mario Andretti, Geno Auriemma e Tommy Lasorda.

Alla cerimonia di quest’anno, con circa 300 ospiti, erano presenti il Vice Ambasciatore italiano a Washington Alessandro Gonzales, il console Giuditta Giorgio, il produttore del film Cabrini Eustace Wolfington, l’attore Joe Mantegna, Deana Martin la figlia di Dean Martin, il congressman Hon. Mark Amodei rappresentante dello Stato del Nevada, la writer producer italo americana Adriana Trigiani e la Cantante italo americana Vanessa Racci, oltre una serie di personalità nell’ambito culturale ed imprenditoriale.Nel corso della serata sono stati proiettati due video , uno riguardante la città di Palermo per la promozione della 400° edizione del Festino di Santa Rosalia ed un altro riguardante la Sicilia.

La presenza della delegazione ha avuto, inoltre, come mission l’approfondimento di programmi di sviluppo in vari ambiti tra la comunità degli italo-americani e il capitolo siciliano di Osdia. Sono emersi forti sentimenti di fratellanza e consapevolezza che rafforzano il dialogo culturale e istituzionale a fattore comune per intraprendere lo sviluppo di legami culturali e, di crescita personale e professionale.
Forte impulso per la ricerca delle radici al fine di identificarsi nelle storie di famiglia e generazioni che arrivavano da sconosciuti e che hanno lottato per affermarsi e stabilire pari diritti tra gli esseri umani, qualsiasi fosse la loro provenienza. Con la visione del film “CABRINI” dedicato alla suora Cabrini, divenuta santa e protettrice degli immigrati, che tra la fine del 19° secolo e l’inizio del 20° si prodigò per salvare i bambini che morivano per strada superando ogni ostacolo per aprire orfanotrofi e ospedali insieme al medico Vincenzo Sellaro di Polizzi Generosa tra i fondatori di Osdia, si è avuto ulteriore contezza dell’importanza dell’Osdia fondata nel 1905 a New York per mutua assistenza degli italiani emigrati negli USA” .