SHARE

L’Agenzia delle entrate assicura la “piena collaborazione agli inquirenti” che hanno arrestato un dirigente e alcuni dipendenti dell’Ufficio di Agrigento con l’accusa, fra l’altro, di corruzione e falso. L’Agenzia delle Entrate in una nota stampa “condanna con fermezza qualsiasi comportamento disonesto e punisce duramente i colpevoli, a difesa dell’onorabilità di tutti i funzionari che operano quotidianamente con onestà e impegno”. Inoltre, sottolinea che sta assumendo “tutti i provvedimenti contemplati dalla disciplina legale e contrattuale”, a partire dalla sospensione obbligatoria del servizio fino al licenziamento e alla costituzione di parte civile nel processo penale.

SHARE