Sciacca, 32 milioni per miglioramento rete idrica e sistema fognario

Circa 32 milioni di euro per nuovi investimenti in città per il miglioramento della rete idrica e del sistema fognario. A tanto ammonta la quota di Sciacca nel nuovo Piano di Investimenti approvato dal commissario inviato dalla Regione Siciliana in sostituzione dell’Assemblea dell’Ato Idrico di Agrigento.

E’ quanto ha reso noto questa mattina il sindaco Vito Bono nel corso di una conferenza stampa tenuta nel suo ufficio, al Palazzo Municipale, alla presenza degli assessori della Giunta Municipale. Il sindaco Vito Bono ha espresso la sua personale soddisfazione e quella dell’Amministrazione comunale per la consistenza dei nuovi finanziamenti previsti per la città di Sciacca che serviranno a migliorare reti che, per le loro obsolete condizioni, hanno bisogno di un massiccio intervento.

“Si continua – ha detto il sindaco Vito Bono – a portare nuove somme, nuovi finanziamenti per la città, oltre alle risorse europee attinte dalle linee di intervento del Pisu e del Pist. Quello approvato dal commissario è un piano di risorse importanti per la città di Sciacca, che andrà a incidere positivamente sulle sue infrastrutture. Ciò non vuol dire– ha voluto aggiungere il sindaco – che ciò si trasformerà in automatico a risolvere il problema occupazionale a Sciacca, perché non è il comune che sceglie le ditte e non è il comune a scegliere le maestranze che saranno impiegate”.

Il sindaco Vito Bono è poi entrato nel dettaglio del piano di investimenti riguardante Sciacca. “L’Ato Idrico di Agrigento – ha detto il sindaco Vito Bono in conferenza stampa – non è stato intanto commissariato per l’approvazione del piano operativo triennale di Girgenti Acque, del regolamento utenza e delle nuove strutture tariffarie così come ho letto sulla stampa nei giorni scorsi. La Regione Siciliana ha nominato un commissario ad acta soltanto per l’approvazione del Piano di Investimenti che l’assemblea non è riuscita ad approvare. Il commissario ieri sera ha finalmente approvato il Piano di Investimenti che prevede interventi per il miglioramento del sistema idrico in tutta la provincia di Agrigento. Per quanto riguarda nello specifico Sciacca, nel Piano sono previsi investimenti per un totale di 32 milioni sia per l’acquedottistica che per le fogne e la depurazione. 22 milioni e 800 mila euro sono gli investimenti programmati per opere di ristrutturazione e automazione per l’ottimizzazione e della rete idrica cittadina. Altri nove milioni e mezzo sono previsti per la rete fognaria e l’impianto di depurazione. Per l’esattezza: 4 milioni sono gli investimenti per il secondo modulo dell’impianto di depurazione, cinque milioni e mezzo di euro sono i finanziamenti previsti per il completamento della rete fognaria e il sistema cosiddetto di collettamento all’impianto di depurazione. Da aggiungere che dei 22 milioni e 800 mila euro per l’aquedottistica – conclude il sindaco Vito Bono – 9 milioni di euro sono già decretati e subito utilizzabili. Ciò significa che nel 2012 si potrà dare corso a uno stralcio del progetto generale con la realizzazione di nuove opere a Sciacca”.