Coronavirus, Ue: turismo perderà 50% del fatturato, peggio al Sud

Il settore del turismo “potrebbe perdere almeno il 50% del suo fatturato nel 2020” a causa della crisi del Coronavorus, con i paesi del Sud Europa piu’ colpiti di quelli del Nord. Lo ha detto la vicepresidente della Commissione, Vera Jourova, dopo una discussione nel collegio dei commissari sulle misure da prendere nel turismo. “Il turismo e’ un importante settore in Europa che contribuisce per circa il 10% del Pil dell’Ue e fornisce 27 milioni di posti di lavoro diretti e indiretti. La Commissione ritiene che l’ecosistema del turismo potrebbe perdere almeno il 50% del suo fatturato nel 2020”, ha detto Jourova. “Alcune aree in Europa saranno piu’ colpite di altre, con una situazione particolarmente difficile nel Sud Europa”, ha spiegato Jourova. Secondo la Commissione, le tre sfide principali per il settore riguardano i problemi di liquidita’, le conseguenze dovute alle restrizioni ai viaggi e l’impatto sociale-occupazionale. Per rilanciare il turismo, “le restrizioni ai viaggi devono essere tolte il piu’ presto possibile evitando ogni discriminazioni sulla base della nazionalita’ e tenendo conto gli sviluppi epidemiologici”, ha detto Jourova. La Commissione dovrebbe presentare delle linee guida sui trasporti, comprese indicazioni in termini di sicurezza dei passeggeri e degli operatori del settore, nell’ambito di un pacchetto piu’ ampio sul turismo a meta’ maggio. (AGI)