Piantagione di marijuana in appartamento, un arresto a Palermo

Nell’appartamento affittato da circa tre mesi aveva realizzato una vera e propria piantagione di marijuana. E’ quanto hanno scoperto a Palermo i poliziotti dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico, che hanno fatto scattare le manette ai polsi del responsabile, un 51enne accusato di coltivazione e produzione di sostanza stupefacente e furto di energia elettrica. In un’abitazione al primo piano di uno stabile in via Gioeni, al Papireto, a due passi dalla Cattedrale gli agenti hanno scovato la serra con 270 piante di marijuana di dimensioni e altezze differenti, impianti di aerazione, di climatizzazione, di illuminazione, ventilatori e fertilizzanti. A protezione della piantagione non solo la porta blindata ma anche vistosi pannelli sistemati davanti le finestre per impedire la visuale all’interno. I tecnici dell’Enel, inoltre, hanno accertato la presenza di un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica ipotizzando un danno economico, addirittura pari a circa 100.000 euro. Le indagini hanno permesso di risalire all’affittuario dell’immobile, il 51enne residente nella zona di via Colonna Rotta che aveva preso in locazione circa tre mesi fa l’appartamento per realizzare la piantagione di droga. Adesso per lui sono scattate le manette.  (Adnkronos)