Agguato in Congo, il dolore del vice ambasciatore agrigentino Saro Castellana

“Ambasciatore, caro amico mio, piango per ogni momento passato insieme in questo Paese che tanto ci ha insegnato”. Così, su social, l’agrigentino Saro Castellana, funzionario del ministero degli Esteri e responsabile finanziario all’ambasciata italiana a Kinshasa in Congo, manifesta il proprio dolore per l’agguato in cui sono stati uccisi l’ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista Mustapha Milambo.

Ad organizzare la visita umanitaria per verificare la distribuzione del cibo nelle scuole elementari congolesi era stato proprio il vice ambasciatore agrigentino. Per un imprevisto il funzionario è rimasto in ambasciata ed è partito soltanto l’ambasciatore, suo fraterno amico da oltre tre anni. Attanasio a marzo sarebbe dovuto rientrare in Italia per fine mandato, mentre  Castellana è stato già destinato all’ambasciata del Cairo dal prossimo settembre.