Trent’anni fa moriva ad Agrigento lo psichiatra Agrigento Mario Tobino, la storia su Rai5 a “L’altro ‘900”

Trent’anni fa, l’11 dicembre 1991, moriva ad Agrigento – dove si era recato per ricevere il Premio Pirandello – Mario Tobino, psichiatra e scrittore: un personaggio al quale è dedicato l’ultimo appuntamento Con “L’altro ‘900”, in onda domani, lunedì 20 dicembre, alle 21.15 su Rai5 per “Sciarada. Il circolo delle parole”. Direttore del manicomio di Maggiano – che si ritrova in tre dei suoi libri – e a lungo ricordato anche per la spinosa polemica con il collega Franco Basaglia al tempo dell’introduzione della legge 180 del 1978 sulla chiusura dei manicomi, Tobino ha scritto di guerra in Libia, e della condizione dei ricoverati – delle donne soprattutto – negli ospedali psichiatrici. Empatia, pietas, partecipazione umana segnano le sue pagine fitte di appunti brevi, a volte vere e proprie schede, nelle quali l’aspetto umano si affaccia con prepotenza sul dato scientifico, puntando il dito verso il punto nel quale ogni patologia svela la persona con la sua storia. Le letture della puntata sono affidate all’attore Alessio Vassallo, mentre in chiusura di serata sarà riproposto il film “Scemo di guerra” di Dino Risi, ispirato al libro di Tobino Il deserto della Libia.