Nuovo impianto rifiuti a Montallegro, il sindaco: “Non rispettata distanza minima dal paese, revocare autorizzazioni”

“Avevamo ragione noi, la distanza minima che la legge stabilisce di 3.000 km dalla recinzione dell’impianto FORD al centro abitato, è invece realmente di 2.550,89 metri. E’ stato il Genio Civile di Agrigento nella persona del suo responsabile Arch. Salvatore La Mandola ha confermarlo dopo essere stato incaricato dal Dirigente Generale del Dipartimento Tecnico dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità dr. Salvatore Lizzio. Pertanto, imporremo con forza l’annullamento in autotutela del provvedimento autorizzativo dell’impianto FORD, da me già trasmesso il 22.03.2022, in modo da chiudere una volta per sempre questa bruttissima parentesi chiamata volgarmente “MUNNIZZA”, che la mia comunità ha subito ingiustamente in questi ultimi 20 anni. La voce dei miei concittadini finalmente è stata ascoltata, il grido di rinascita che la mia comunità ha il diritto di ottenere ha avuto ragione e da oggi rivolgeremo il nostro sguardo verso il vero volano dell’economia montallegrese, il Turismo. Un grandissimo ringraziamento al nostro Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che ha imposto la misurazione della distanza, mettendo al primo posto quello che ogni politico dovrebbe fare, il bene del popolo”. Lo scrive in una nota il sindaco di Montallegro Giovanni Cirillo.