”Un albero per il futuro” piantato nella scuola blu di Ravanusa (VIDEO)

Nell’ambito del progetto nazionale di educazione alla legalità ambientale “Un albero per il futuro” e “Albero Falcone” promosso dal Ministero della Transizione Ecologica e fortemente voluto dalla fondazione Falcone e dall’Arma dei Carabinieri, oggi, a Ravanusa, presso l’I.C. “Manzoni” è stata messa a dimora una gemma duplicata dall’Albero di Falcone, il famoso Ficus macrophilla columnaris magnolioides (simbolo del riscatto civile contro le mafie) che cresce nei pressi dell’abitazione del giudice Giovanni Falcone, alla presenza delle Istituzioni civili, religiose e militari. Il progetto albero per il futuro prevede la donazione e messa dimora nelle scuole italiane di circa 5000 piantine nel triennio 2020-2022 e a tutt’oggi sono circa 900 gli istituti scolastici che hanno aderito. Nella provincia di Agrigento saranno consegnate 255 gemme dell’albero Falcone e 212 piante di specie autoctone con peculiarità specifiche per ogni area. Sono 16 le scuole che hanno aderito al progetto.

I militari del Centro Anticrimine Natura Carabinieri di Agrigento nei prossimi giorni saranno presenti presso gli istituti scolastici di Grotte, Racalmuto, Favara, Canicattì, Licata, Agrigento, Caltabellotta, Burgio, Ribera, Sciacca, Sambuca di Sicilia e Lampedusa ove incontreranno giovani alunni, i docenti e i Dirigenti scolastici per la consegna delle piante da mettere a dimora. Le piccole piante donate alle scuole italiane hanno lo scopo di formare il grande bosco diffuso formato dalle giovani piante messe a dimora da tutti i giovani studenti e sarà visibile su una apposita piattaforma web che monitorerà la crescita e lo stoccaggio della CO2. Un progetto ambizioso dei Carabinieri per combattere i crimini ambientali con l’Arma dell’educazione alla legalità ambientale e con il coinvolgimento delle scuole per il raggiungimento di questo obiettivo.