Cardiologo ucciso a Favara, minacce e spintoni a giornalisti

Alcuni giornalisti di Agrigento e provincia, oltre alle troupe Rai, che si trovavano in via Bassanesi a Favara per documentare l’omicidio del cardiologo Gaetano Alaimo, sono stati minacciati e spinti da alcuni dei presenti, che sarebbero parenti e amici della vittima. Nel tentativo di allontanare le telecamere al momento dell’arrivo del carro funebre sono stati colpiti due giornalisti televisivi a cui sono caduti gli occhiali per terra. (ANSA)