Trekking tra storia e natura a Licata domenica 29 gennaio

”Approdo preistorico, poi fenicio e, infine, sede dello Sbarco Alleato del 10 luglio 1943, questo tratto di costa licatese trasuda storia da tutti i pori.  Partendo dalla baia di Mollarella, porto Fenicio già nel XII secolo avanti Cristo, sulla sabbia dorata cammineremo fino alla vicina spiaggia “gemella” di Poliscia, che fino a pochi anni fa sulla battigia ha ospitato uno “zatterone” usato dagli Alleati per lo Sbarco del ’43. Qui la bellezza abbaglia, ma il cammino promette altre sorprese. La cala di San Nicola è proprio sotto una delle torri di avvistamento conservate meglio. La Torre di San Nicola domina il mare e dalla sommità le truppe spagnole segnalavano, col fumo di piccoli fuochi, l’arrivo dei pirati ai loro colleghi sulla costa. Poche centinaia di metri, tra il verde lussureggiante del retro dune, per arrivare alla spiaggia il cui nome si commenta da solo: Cala Paradiso è una meraviglia, un posto dell’anima, un tuffo al cuore ed in inverno è ancora più bella. E se non vi siete ancora stancati di tanto splendore, preparate a spalancare gli occhi davanti alla Rocca: isolotto a 100 metri dalla costa di una delle spiagge considerate tra le più belle della Sicilia. Fino a due secoli fa ospitava alcuni monaci che avevano scelto un posto magico per vivere in eremitaggio. Non mancheranno altre sorprese, ma se ve le raccontiamo ora che sorprese sono?”. Evento organizzato dalle associazioni Sweet Sicily e VisitAgrigento. I partecipanti saranno accompagnati dai soci: Marcello Mira, guida naturalistica Federescursionismo Sicilia e  Angelo Augusto, giornalista e storico di Licata.

L’appuntamento è domenica 29 gennaio. Informazioni ed iscrizioni via whatsapp al 3807985180.