23 Aprile 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Il colonnello Moro nuovo comandante della Guardia di Finanza di Agrigento

Al comando provinciale della Guardia di Finanza di Agrigento, alla presenza del comandante regionale “Sicilia” della Guardia di Finanza, Generale D. Cosimo Di Gesù, ha avuto luogo il “passaggio di consegne” tra il Colonnello Rocco Lopane ed il Colonnello t.ST Edoardo Moro. Lopane a distanza di tre anni dal suo insediamento lascia la città dei templi per assumere un nuovo incarico al Comando Interregionale dell’Italia Sud – Occidentale di Palermo; gli subentra il Col. t. ST Edoardo Moro. Lopane, prima di lasciare la sede di Agrigento, nel suo intervento di commiato ha espresso “la propria gratitudine alla città che lo ha accolto ed ospitato per un triennio, contraddistinto da intenso impegno e significativi risultati”. Una riflessione è stata rivolta anche “alle attività investigative che hanno visto in questi tre anni intensamente impegnati tutti i reparti del Comando Provinciale nei diversificati comparti operativi di specifica competenza del Corpo. Le peculiari funzioni di polizia economica finanziaria della Guardia di Finanza si sono tradotte, anche nel territorio agrigentino, in una efficace azione di contrasto alle più insidiose, sleali, viziate ed illegali forme di inquinamento dell’economia”. È stata sottolineato, infine, l’impegno profuso nel contrasto al crimine economico, ai reati tributari, societari e fallimentari, nonché il contribuito alla lotta alla criminalità organizzata, ripetutamente colpita con sequestri e confische.

Dopo il passaggio di consegne l’incarico di Comandante Provinciale è stato assunto dal colonnello t. ST Edoardo Moro, proveniente dal Comando Regionale Piemonte e Valle d’Aosta, dove ha assolto le funzioni di Capo di Stato Maggiore. L’Ufficiale, sposato con 2 figli ed originario della provincia di Lecce, annovera nel suo curriculum vari incarichi, prevalentemente operativi, presso vari Reparti del Corpo dislocati sull’intero territorio nazionale: una Tenenza, due Nuclei di Polizia Economico Finanziaria, il Nucleo Speciale Polizia Valutaria, il Gruppo Territoriale di Milano, il Comando Provinciale di Reggio Emilia, incarichi intervallati da una gratificante esperienza triennale al comando di un corso di Ufficiali Allievi presso l’Accademia del Corpo. “Oggi – ha sottolineato il colonnello Moro -, la sfida più impegnativa che attende il Corpo anche in questo territorio è quello di garantire le necessarie condizioni di sicurezza e legalità dei settori produttivi e dell’economia locale, assicurando obiettivi di giustizia fiscale tra i cittadini, affinché ciascuno dia il suo apporto in ragione della propria capacità contributiva, continuando a monitorare l’erogazione dei fondi in arrivo del Pnrr, destinati al rilancio dell’Italia, al fine di impedire che la criminalità organizzata possa depredare e disperdere tali risorse”, ha concluso.