23 Aprile 2024
Cronaca

Melone retato siciliano “Mundial”, siglato un accordo strategico per l’agricoltura da Agrigento a Siracusa

In Sicilia La produzione del melone retato Mundial siciliano costituisce una delle voci più importanti della produzione agricola tra l’agrigentino ed il siracusano Sono oltre 900 ettari gli ettari coltivati dalle aziende associate al consorzio fra produttori “Mundial”, presieduto da Domenico Raneri, che ha sede a Licata, e che impegna direttamente e tramite l’indotto oltre quattromila lavoratori. Le aziende socie del Consorzio sono la Società Coop. Agricola Chiaramonte, Fruttomania società Cooperativa, San Tommaso Soc. Coop. Agricola, MasterFruit s.r.l., OrtoBig s.n.c. di De Caro Antonio & C., Salfrutta del F.lli Salviccio & c. s.n.c. e Fonteverde Aziende Agricole associate. Le aziende agricole associate al consorzio hanno siglato a Licata un importante accordo strategico con una delle primarie aziende sementiere europee la Nunhems Basf Vegetables Seeds che consentirà per tre anni di avere sementi qualificate per purezza genetica e mezzi tecnici ottenendo una elevata qualità del prodotto.

Per la sottoscrizione dell’importante accordo strategico sono stati presenti tutti i produttori e il Country Manager Italy di Nunhems Basf Vegetable Seeds William Cavalieri, assieme al responsabile dell’area Andrea Fiorentini e dal responsabile di zona Aurelio Boncoraglio.

C’è viva soddisfazione fra i produttori per l’accordo raggiunto. Il Country Manager William Cavalieri, ha espresso soddisfazione per l’evento ed ha dichiarato: “La Nunhems Basf Vegetable Seeds, ha sempre avuto fiducia nelle capacità imprenditoriali e produttive di questo territorio e la firma dell’accordo rafforza il supporto e la sinergia tra queste aziende del Sud e la società sementiera per tutelare ed accrescere il benessere di tutti e affrontare le sfide del futuro”.

“Questo accordo è di importanza strategica per tutta la Sicilia e per la nostra agricoltura – afferma Aurelio Boncoraglio – per il rilancio della coltivazione del melone e di tutta la filiera produttiva ad esso legata”.