22 Febbraio 2024
CronacaItalia

Papa Francesco: totale inconciliabilità tra mafia e Vangelo

“Si tratta di un’occasione propizia per ribadire nuovamente la totale inconciliabilita’ tra ogni organizzazione criminale, mafia, camorra o ‘ndrangheta, e il Vangelo”. Cosi’ Papa Francesco in una lettera al Rettore della Lumsa, Francesco Bonini, in occasione di un convegno su don Pino Puglisi. Il Pontefice ricorda “il forte monito contro i mafiosi pronunciato trent’anni fa, il 9 maggio 1993, da San Giovanni Paolo II nella Valle dei Templi di Agrigento”. Pochi mesi “quel grido profetico e, purtroppo, ancora attuale” la mafia ha ucciso don Puglisi, nel giorno del suo 56esimo compleanno, perche’, sottolinea Francesco, “voleva togliere la sua gente, soprattutto i giovani, dalle grinfie della mafia”. “La Chiesa non si stanchera’ mai di ribadire con forza che ‘coloro che nella loro vita seguono questa strada di male, come sono i mafiosi, non sono in comunione con Dio: sono scomunicati'”, aggiunge il Papa riprendendo le sue parole pronunciate nella piana di Sibari il 21 giugno del 2014. La testimonianza di don Puglisi “ci ha donato molte opere di bene e pace”, continua Francesco. “Quella pace che manca a tanti nostri fratelli e sorelle che portiamo nel cuore, come le popolazioni dell’Ucraina, di Israele e di Palestina. Non stanchiamoci di pregare per loro!”. (AGI)