28 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaAmbiente

Montallegro, presentato il progetto Ambiente Giovani di Marevivo

Si è svolta a Montallegro, presso la sala consiliare del comune agrigentino la prima riunione programmatica tra i partner del progetto “Ambiente Giovani” finanziato dalla Regione Siciliana
nell’ambito degli accordi stipulati con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale per l’utilizzo delle risorse del Fondo Nazionale per le Politiche Giovanili (FNPG) per l’anno 2021.
Presenti all’incontro a rappresentare il partenariato istituzionale strutturato per lo sviluppo del progetto: il Sindaco Giovanni Cirillo, le consigliere Alida Cuffaro e Giovanna Ballarò del Comune di Montallegro, l’assessore Cinzia Gurreri del Comune di Cattolica Eraclea, il professore Giuseppe Miceli dell’Istituto Superiore F.sco Crispi di Ribera e Stefano Siracusa per il Museo Diffuso dei 5 Sensi . Hanno partecipato all’incontro anche le insegnanti Elisa Baglio in rappresentanza della scuola di Montallegro, Innocenzo Ferraro in rappresentanza dell’A.S.D. di Montallegro e Giuseppe Cutrone del Corpo delle guardie forestali siciliane.
La presentazione del progetto è stata curata da Fabio Galluzzo e Marco Gagliano che hanno illustrato l’intervento che ci si avvia a sviluppare, evidenziando che trattasi di una nuova opportunità offerta a un territorio ricchissimo dal punto di vista naturalistico, coronato recentemente da tanti investimenti turistici, ma insufficienti a frenare la fuoriuscita di tanti giovani che, terminato il periodo estivo, non riescono a inserirsi nel mercato del lavoro e soffrono della carenza di possibilità di aggregazione e iniziative che assicurino un coinvolgimento d’interessi e un modo per tenersi occupati.
Gli obiettivi dell’Avviso regionale perseguiti dall’associazione Marevivo Sicilia con l’istanza approvata, puntano alla promozione del patrimonio socio-culturale e territoriale ed antropologico della Sicilia, e nello specifico di quello vicinorio ai comuni che fanno parte del partenariato, attraverso la conoscenza di buone prassi e metodologie innovative anche digitali ed a basso impatto ambientale, in un’ottica di fornire strumenti per favorire l’occupazione e imprenditorialità giovanile ed offrire potenzialità di sviluppo del territorio di contesto. Inoltre l’intervento finanziato punta alla diffusione di buone pratiche e metodi ecosostenibili a basso impatto ambientale, finalizzati al mantenimento della biodiversità negli spazi pubblici per promuovere un ambiente più salubre.
Destinatari del progetto sono giovani siciliani fra i 14 e i 35 anni (36 anni non ancora compiuti), studenti e non, che parteciparanno autonomamente alle attività o che saranno coinvolti attraverso le scuole del territorio.
Le attivitàprogrammate saranno di natura diversa:
1. valorizzazione del bene pubblico, che comprende l’area ove è ubicato il CEA di Marevivo Sicilia nella località di Eraclea Minoa, con dotazioni mobili mobili per l’organizzazione di campus estivi, escursioni e visite didattiche, ripristino e miglioramento della pista forestale che conduce al CEA e alla spiaggia, rinnovando anche la cartellonistica che cinge il percorso pedonale;
2. Seminari di educazione civica;
3. Laboratori d’imprenditoria giovanile;
4. Laboratori di fotografia, video e montaggio
5. Eventi sportivi;
6. Giornate ecologiche
7. Eventi di sensibilizzazione e promozione del territorio
8. Un corso di formazione per educatori ambientali da inserire nelle future attività di Marevivo Sicilia.
Le amministrazioni comunali presenti si sono dichiarate disponibili a fornire tutta la collaborazione necessaria per assicurare una larga partecipazione giovanile al progetto, coadiuvando Marevivo nella realizzazione delle attività programmate nell’intento di creare nuove occasioni di aggregazione sociale, opportunità e nel campo dell’autoimprenditorialità giovanile, grazie anche all’attività che curerà la cooperativa di comunità del Museo Diffuso dei 5 Sensi di Sciacca che consentirà ai giovani partecipanti di conoscere il percorso museale ideato dall’organizzazione per coinvolgere la comunità locale e il territorio nel valorizzare e sfruttare il patrimonio che custodisce in termini culturali ed economici.
“ Continua il nostro impegno in questa parte della Sicilia meridionale, grazie al sostegno riconosciutoci dalla regione – dichiara Fabio Galluzzo di Marevivo Sicilia – Il nostro è un lavoro costante che punta a promuovere il territorio, assicurandone anche la salvaguardia ambientale. I protagonisiti di questa nuova sfida saranno i giovani, ai quali verranno offerte nuove opportunità per stare insieme, conoscere il territorio, orientarsi verso una nuova autoimprenditorialità, sfruttando le potenzialità del luogo in cui vivono. Speriamo anche questa volta di formare una squadra che sia in grado di organizzarsi per fornire nuovi servizi che mettano al primo posto il territorio, attenendosi alla logica dello sviluppo sostenibile. L’obiettivo principale rimane quello di creare occasioni che tengano i giovani legati a questo territorio che oggi più che mai necessita di nuovi slanci ed entusiasmo creativo.”
Le attività saranno avviate fin da subito, già nel corso delle festività natalizie, con un fitto programma che coinvolgerà le consulte giovanili locali e con la messa a punto del programma che coinvolgerà le scuole del territorio.