21 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Meteo: ecco il weekend più freddo dell’inverno, poi torna caldo anomalo

20 gennaio 2024, la giornata più fredda dell’inverno, fino ad ora. Inizia una fase decisamente polare con l’irruzione di aria gelida verso tutto il Paese, questa volta anche al Sud. Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, conferma che, questa volta, l’aria polare dilagherà anche verso le regioni meridionali, regalando paesaggi nevosi da fiaba fino a 300-500 metri anche su queste zone. La neve cadrà abbondante in giornata con momenti di tormenta a causa del vento fortissimo che spazzerà tutto il Centro-Sud: in dettaglio sono previste nevicate tra Abruzzo, Molise, zone interne del Lazio fino al mattino, poi per buona parte della giornata tra Basilicata, Campania interna e Calabria; locali accumuli a quote collinari sono attesi anche in Puglia e Sicilia. La giornata del 20 gennaio sarà dunque archiviata per il freddo ‘democratico’, distribuito ovunque da Nord a Sud: le temperature crolleranno di 10-15 gradi ovunque e le massime anomale, fino a 20-26 gradi negli ultimi giorni al Centro-Sud, saranno un lontanissimo ricordo.

In tutto questo contesto di bufere e tormente, il tempo invece sarà sereno e limpido al Nord con attenuazione dei venti e con una giornata dunque soleggiata seppur molto fredda. Di contro, sul resto della nostra bella Italia, oltre ai paesaggi da fiaba, dovremo stare attenti alla viabilità, alle mareggiate sulle coste esposte e alla riduzione della visibilità durante le probabili tormente (vento + neve): un sabato 20 gennaio 2024 di forte maltempo al Centro-Sud. Domenica, invece, sarà tutto finito: il passaggio dell’aria gelida sarà velocissimo; resteranno al mattino, come ricordo del colpo gelido, diffuse minime sottozero di parecchi gradi al Centro-Nord, qualche nevicata in collina, residua, sulle estreme regioni meridionali e un vento forte al Sud in rapida attenuazione.

Come sappiamo, dopo l’arrivo del freddo e del vento, appena la ventilazione si attenuerà, la massa d’aria fredda (aria più pesante) si depositerà in pianura: ecco che anche lunedì si temono gelate molto intense su tutto il Paese, anche in pianura da Nord a Sud. Infine, introduciamo una nota sulla prossima settimana: arriverà il caldo anomalo con temperature 10°C oltre la media, specie lungo le coste, in montagna e al Centro-Sud: vivremo dunque un vero e proprio cataclisma meteo nei prossimi giorni, sembrerà di essere prima in ‘Canada’ e poi alle ‘Canarie’. Entrambe le parole iniziano per ‘Cana’, ma il tempo ed il clima che vivremo saranno totalmente differenti: avremo un weekend canadese seguito da una prossima settimana canarina. (askanews)