28 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Trapianti: paziente agrigentino muore al Sant’Elia di Caltanissetta, donati organi

Donazione multiorgano, da parte di un paziente di 58 anni, all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Il 18 gennaio scorso, il paziente, proveniente dalla provincia di Agrigento, a seguito della perdita improvvisa di coscienza per un’ischemia cerebrale, era stato ricoverato in gravi condizioni. Ieri, dopo qualche giorno di ricovero, durante i quali il paziente non ha mai dato segno di miglioramento, sono state avviate le procedure per verificare lo stato di morte cerebrale.

Oggi, grazie a due equipe di medici provenienti dal Bambin Gesù di Roma e dall’Ismett di Palermo, sono stati prelevati gli organi che saranno trapiantati a pazienti in lista di attesa della Sicilia e di altre regioni italiane. Il direttore della Rianimazione di Caltanissetta, Giancarlo Foresta, ringrazia innanzitutto la famiglia. “Nonostante il dolore, i familiari hanno voluto generosamente donare gli organi cercando di dare un significato all’improvvisa perdita di un padre e di un marito.

Il ringraziamento si estende poi a tutto il personale della Rianimazione, della Direzione medica di Presidio, delle Unità Operative Complesse di Neurologia, Urologia, Cardiologia, del laboratorio analisi, della Radiologia, al personale di sala operatoria e del 118 che con grande professionalità ed umanità hanno lavorato ininterrottamente permettendo la riuscita della donazione”. “Rivolgo un pensiero particolare – conclude il direttore della Rianimazione – al nostro donatore, a quest’uomo che è stato prematuramente sottratto alla sua vita ed ai suoi affetti. Sono certo che continuerà a rimanere nel ricordo di tutti noi ma, soprattutto, continuerà a vivere in coloro che hanno beneficiato dei suoi preziosi doni.” (ANSA)