21 Febbraio 2024
Palermo e ProvinciaPolitica

No a voto subito salva-ineleggibili, governo Schifani si spacca in aula

Sul voto all’Ars che ha respinto la richiesta di FdI di invertire l’ordine dei lavori all’Ars dando priorità al cosiddetto ddl salva-ineleggibili, anche il governo si è spaccato in aula. Quando il presidente dell’Ars Gaetano Galvagno ha spiegato che chi era contrario si doveva alzare e chi era favorevole doveva rimanere seduto, l’immagine dei banchi del governo è stata netta: sei assessori hanno votato contro e due a favore. Si sono alzati il vice presidente della Regione con delega ai rapporti col Parlamento Luca Sammartino (Lega), l’assessore all’Economia Marco Falcone (Fi), l’assessore alle Attività produttive Edy Tamajo, l’assessore all’Istruzione Mimmo Turano (Lega), l’assessore alla Famiglia Nuccia Albano (Dc) e l’assessore alla Funzione pubblica Andrea Messina (Dc); sono rimasti seduti i due assessori di FdI Alessandro Aricò (Infrastrutture) ed Elvira Amata (FdI). (ANSA)