Lampedusa è sempre più Plastic Free, il Comune regala 1.200 eco-borracce agli studenti dell’isola

Lampedusa è sempre più Plastic Free: l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Totò Martello ha donato 1.200 eco-borracce termiche in alluminio a tutti gli studenti della scuola materna, elementare, media, del liceo scientifico ed alberghiero, ed anche agli insegnati ed agli assistenti scolastici. “Il nostro è un percorso che va avanti – dice il sindaco Martello – avere donato ai nostri ragazzi queste borracce è un passo importante perché oltre a contribuire a liberare la scuola dalle bottiglie di plastica, è anche un momento educativo che coinvolge i più giovani e li abitua alla cultura del rispetto dell’ambiente”. Nell’estate 2018 l’amministrazione comunale ha messo al bando le stoviglie in plastica e gli shopper monouso non biodegradabili. Da allora sono state effettuate periodiche iniziative di raccolta di rifiuti e plastiche sul territorio e sui fondali dell’isola, grazie anche all’aiuto di volontari, centri diving ed associazioni.

Sono stati inoltre installati due punti di raccolta di bottiglie in pet per il loro riciclo: grazie ad una card rilasciata dall’amministrazione, i cittadini che depositano bottiglie nei compattatori ottengono uno sconto sulla tassa comunale sui rifiuti. In quattro mesi sono state raccolte 400 mila bottiglie, per un peso totale di 10 tonnellate: tutto materiale che non è stato disperso in discarica ma indirizzato in apposite strutture per il riuso. “Il rispetto dell’ambiente e del mare passa attraverso una serie di iniziative, anche culturali ed educative – conclude Martello – la nostra amministrazione ha preso una strada rispetto alla quale non si torna indietro”.