Teatri di Pietra ad Eraclea Minoa, grande attesa per Mita Medici: il 21 agosto sarà ”Elena”

Grande attesa per Mita Medici ad Eraclea Minoa dove andrà in scena interpretando ”Elena” – da Euripides e Ritsos – nell’ambito della rassegna Teatri di Pietra. Adattamento e regia di Salvo Bitonti, musiche di Dario Arcidiacono. L’appuntamento è il 21 agosto alle ore 21. “Per il mito di Elena, nell’adattamento teatrale dall’originale di Euripide con echi dal poemetto di Ghiannis Ritsos – si legge nelle note di regia – si può parlare di una sorta di allucinazione storica e di un apologo sulla guerra. La celebre figura del mito che fu la causa della guerra di Troia, diviene qui il simbolo di un’acuta riflessione sulla responsabilità umana e sulle vicende della storia. Elena, ormai vecchia e dimenticata da tutti e prigioniera del proprio passato. Nell’incontro immaginario che ha con un misterioso intervistatore, Elena compie un viaggio introspettivo. La memoria ritorna ai terribili episodi bellici che ha vissuto in prima persona e che sembrano riecheggiare recenti e attuali conflitti come le guerre in Iraq o Afganistan. Ricordi che si acuiscono nella riflessione sull’irresponsabilità altrui nel decidere del nostro destino; dove il passato è popolato da fantasmi a cui nessuno fa caso mentre gli eroismi, i sacrifici, le sconfitte e la stessa incomprensibilità della guerra sembrano non aver senso. Ma Elena è anche la metafora di una resistenza, al passato, alla guerra e alla sua stessa perduta bellezza perché da un naufragio della nostra vita, può forse nascere la speranza”.