Rifiuti, Stancanelli: ”Sicilia in ritardo di 30 anni”

“I rifiuti sono diventati un problema enorme. Ci sono alcune novità positive. Il ministro Roberto Cingolani ha emanato i bandi per finanziare gli impianti. Ci sono miliardi di euro. Siamo in ritardo di 30 anni”. Così l’eurodeputato Raffaele Stancanelli in una intervista a la Repubblica Palermo in vista dell’incontro con sindaci ed esperti per parlare di rifiuti nella sede della fondazione Federico II. “Bando di Musumeci? Se facciamo il progetto di finanza il costo ricade sui cittadini. Se lo facciamo finanziare ai privati il costo ricade sui cittadini. Ci sono i bandi di Cingolani”. Quello di Musumeci scade il 31 dicembre dopo essere stato riaperto due volte? Non so cosa sia successo in Sicilia”. Sul fatto di poter essere considerato l’anti Musumeci Sancanelli risponde: “Sto lavorando da parlamentare europeo. Mi sforzo di essere utile alla Sicilia. Mi candido? Ho detto più volte che non ci sono autocandidature. Facciamo lavorare il presidente in carica. Giorgia Meloni lo ha detto: il presidente in carica ha diritto di chiedere. Deciderà la coalizione” “Con Micciché ho sempre avuto buoni rapporti. Parlo con tutti”. (ITALPRESS)