Cattolica Eraclea, Miliziano (Pd): ”Voglio fare chiarezza su mia astensione dal voto per l’aeroporto nell’Agrigentino”

Nota del consigliere comunale del Pd di Cattolica Eraclea Alessandro Miliziano relativa alla seduta consiliare di oggi  sull’atto d’indirizzo per l’avvio della procedura di richiesta del finanziamento per la costruzione dell’aeroporto in provincia di Agrigento, proposto dai consiglieri di minoranza Pietro Piro, Paolo Cammalleri e Mariella Renda.

“Voglio fare chiarezza – scrive Miliziano – sulla mia astensione dal voto del Consiglio Comunale di questa mattina. (In ogni caso, basta vedere la diretta che trovate all’interno dell’articolo). La mia astensione deriva da una valutazione politica sulla straordinarietà della convocazione del Consiglio Comunale. Perché la convocazione del Consesso cittadino non è una cosa da poco e non dovrebbe mai avvenire in modo pretestuoso. (come fatto da parte, sottolineo “parte”, dell’opposizione.)

Come detto  in seduta ed all’interno del video: Perché non si chiedono consigli straordinari per le strade che uniscono i nostri Comuni; Per quale motivo, parte dell’opposizione, non chiede di convocare consigli straordinari per la situazione della strada che porta in Contrada Alvano, oramai impraticabile per tantissimi agricoltori, dove l’amministrazione già è intervenuta con progetti in fase di esecuzione;

La mia astensione non è sul merito, ben venga un aeroporto. Ma dopo le infrastrutture primarie che sono assenti o dissestate nella nostra provincia, dopo aver progettato e realizzato una autostrada che unisca Castelvetrano ad Agrigento (siamo l’unica provincia in Italia a non avere un’autostrada!) L’aeroporto può e deve essere solo una conseguenza. La mia astensione è politica, perché benissimo si poteva votare questo punto in un ordinario Consiglio Comunale. Perché la politica, come arte di governo, è altra cosa. Questo alcuni non l hanno capito mai, sono abituati al consenso per fare i propri interessi. Gli insulti vanno rimandati al mittente. Così in basso non sono mai caduto, di certo non avverrà ora”.