VIDEO | 100 anni dalla nascita di Francesco Renda, tra i maggiori intellettuali siciliani del Novecento

Ricorrono quest’anno i 100 anni dalla nascita di Francesco Renda, tra i maggiori intellettuali siciliani del Novecento, nato a Cattolica Eraclea, nell’Agrigentino, il 18 febbraio 1922. Storico, sindacalista, politico, fu eletto per cinque legislature di fila deputato regionale e una volta senatore. “Intellettuale fortemente impegnato e profondo studioso della storia della Sicilia, che avevo avuto modo di conoscere in anni lontani e di apprezzare per il suo appassionato apporto alla vita politica e per la sua feconda attività parlamentare”, disse l’allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ricordando Francesco Renda il giorno del funerale laico, che si svolse a Palermo, nella sede dell’Istituto Gramsci Siciliano, il 13 maggio del 2013.

Apprezzato anche dagli avversari politici, Renda “fu tra i primi a capire che per essere efficace il contrasto alla mafia richiede il consenso, la partecipazione popolare, la rivolta delle coscienze e un deciso cambio culturale”, sottolineò nella commemorazione in aula, a Palazzo Madama, l’allora presidente del Senato Pietro Grasso. “Nato e cresciuto nel mondo contadino, sono poi divenuto testimone partecipe e dirigente della sua riscossa”, una delle frasi più celebri del professore Renda la cui storia politica e intellettuale ebbe inizio nel dopoguerra a Cattolica Eraclea.

Nel video le interviste allo scrittore Lorenzo Gurreri, al sindaco di Cattolica Eraclea Santo Borsellino, al consigliere comunale Giuseppe Giuffrida e al sociologo Nino Aquilino.