Furto d’acqua, arrestato bracciante agricolo di Licata

Avrebbe creato un allaccio abusivo all’interno del pozzetto di scarico della condotta Aragona-Gela, riuscendo a rubare 5 litri d’acqua al secondo. E’ per furto aggravato che i poliziotti del commissariato di Licata (Ag) hanno arrestato, in flagranza di reato, Vincenzo Marotta: bracciante agricolo cinquantaseienne. L’articolato sistema per rubare l’acqua e’ stato sequestrato, mentre il bracciante agricolo cinquantaseienne e’ stato posto ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. (ANSA)