Migranti, Oim: 475 morti da gennaio, tragedia sotto occhi Ue

Almeno 475 persone sono morte dall’inizio dell’anno nel tentativo di attraversare il Mediterraneo centrale. Lo afferma l’Organizzazione internazionale della migrazioni in Libia. Nell’ultimo naufragio in ordine di tempo una barca di legno si e’ capovolta domenica al largo di Surman, in Libia con 20 migranti a bordo: due persone salvate, quattro cadaveri recuperati e quattordici dispersi. “La tragedia e’ in corso alle porte dell’Europa. Almeno 475 vite sono state perse finora quest’anno”, sottolinea Safa Msehli, portavoce dell’Oim. (AGI)