13 Aprile 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Irregolarità in cantieri a Cattolica Eraclea e Sciacca: sospese due attività, sanzioni e ammende per 100.000 euro

Cinque denunce, due attività sospese, ammende per 85 mila euro e sanzioni per altri 10 mila euro. È questo il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro del comando provinciale di Agrigento in alcuni cantieri edili in provincia. Tre quelli ispezionati negli ultimi giorni: due a Cattolica Eraclea e uno a Sciacca.

Il primo accertamento è stato eseguito nella zona archeologica di Eraclea Minoa dove erano in corso attività di recupero di reperti storici. Il titolare della ditta, un cinquantanovenne, è stato denunciato per alcune irregolarità emerse nel cantiere. Deferito anche il coordinatore della sicurezza. L’attività è stata sospesa.

La seconda ispezione è avvenuta sempre a Cattolica Eraclea. Anche in questo caso sono state rilevate diverse irregolarità in materia di sicurezza e formazione dei dipendenti e il titolare, un cinquantacinquenne, è stato deferito.

La terza ispezione è avvenuta in un cantiere nel centro di Sciacca. Un quarantaquattrenne è stato denunciato e l’attività è stata sospesa. Anche in questo caso è stato deferito il coordinatore della sicurezza. Nei tre accertamenti sono state inoltre controllati tutti i dipendenti: quattro di loro sono risultati irregolari mentre uno totalmente “in nero”.