Agroalimentare: 24 buyers incontrano 150 aziende siciliane

Una riunione programmatica per lo sviluppo di attivita’ utili alle imprese, in questo caso del settore agroalimentare, e’ in corso di svolgimento fino a domani nella sede di Unioncamere Sicilia a Palermo, dove si sono dati appuntamento una cinquantina tra associazioni d’impresa, camere di commercio e centri di ricerca a livello mondiale. All’iniziativa, che e’ organizzata in collaborazione con Sicindustria, partner di Enterprise Europe Network, la rete della commissione europea che si occupa di internazionalizzazione, innovazione e ricerca, partecipano anche Sara Machiels, funzionaria dell’European innovation council e dell’Agenzia esecutiva del Consiglio europeo per l’innovazione e delle piccole e medie imprese, e Ivan Stepanic, program manager agrifood dell’European innovation council. Stepanic domani interverra’ per presentare le opportunita’ di finanziamento le per aziende innovative del settore agrifood. A partire da mercoledi’, e fino a giovedi’ mattina, sono previsti incontrI “B2B” tra 24 “buyers” provenienti da 11 Paesi (Austria, Germania, Grecia, Lituania, Olanda, Polonia, Romania, Slovacchia, Spagna, regno Unito e Giappone) che incontreranno 150 aziende siciliane accreditate del settore “food and beverage”.

Da giovedi’ pomeriggio a venerdi’, inoltre, i “buyers” hanno in programma una serie di visite aziendali. “Questo evento punta alla mission comune di Unioncamere Sicilia e Sicindustria/Enterprise Europe Network – spiegano Santa Vaccaro, segretario generale di Unioncamere Sicilia, e Giada Platania, responsabile dell’area internazionalizzazione di Sicindustria/Enterprise Europe Network – cioe’ quella di far crescere il sistema economico siciliano anche attraverso la internazionalizzazione delle imprese. La nostra collaborazione – aggiungono – ha consentito di portare a Palermo 24 “Buyers” e quindi di creare opportunita’ di business concrete alle nostre aziende, alcune delle quali non avevano mai avuto la possibilita’ di confrontarsi con i mercati internazionali proponendosi con i loro prodotti alle aziende straniere. E’ un percorso che siamo pronti a sostenere anche in futuro”. L’evento di questi giorni e’ organizzato anche a grazie al protocollo d’intesa siglato nell’agosto 2021 tra Unioncamere Sicilia ed Sicindustria/Enterprise Europe Network, che punta in particolare alla valorizzazione, promozione e internazionalizzazione delle imprese siciliane sui mercati esteri e si inserisce tra le iniziative previste nell’ambito del “Progetto Internazionalizzazione” a valere sul Fondo Perequativo 2019-2020. (ANSA)