Vino, Calici di Stelle: a Donnafugata “La notte del Voguing”

Sarà un “Calici di Stelle” tutto da ricordare, quello del 2022 a Donnafugata. L’edizione del ritorno alla piena convivialità meritava di essere celebrata in grande stile, e per questo l’azienda siciliana ha deciso di aprire per la prima volta tutte le Tenute per l’evento più atteso dell’estate. Cinque gli appuntamenti in programma: dopo quello del 29 luglio a Pantelleria, il 3 agosto alle Cantine Storiche di Marsala, il 6 agosto nella Tenuta di Vittoria ad Acate ed il 12 agosto sull’Etna, a Randazzo. Al centro di questo calendario, il 10 agosto a Contessa Entellina, l’appuntamento clou di Calici di Stelle, con “La Notte del Voguing”. L’evento in cui Donnafugata da anni propone l’incontro del vino con l’arte, vedrà per la prima volta in Sicilia una performance pensata da Lidia Carew – ballerina, attrice e performer -, con la direzione artistica di La B. Fujiko, pioniera della scena ballroom in Italia. Il voguing è parte della ballroom scene, nata a New York negli anni 70-80 all’interno della comunità LGBTQIA+ nera e latina, per offrire un safe space dove le persone fossero libere di esprimersi e vivere la propria identità. Con il voguing a Donnafugata, insieme alla degustazione in programma, si vivrà l’esperienza di una notte fuori dagli schemi. Creature dello spettacolo avvolte in costumi ispirati ai colori di Donnafugata e circondati dalla musica di un dj set di eccezione, prenderanno la scena e omaggeranno gli ospiti con la performance di una danza inconfondibile ed iconica. Tra le vigne e il giardino della Tenuta, queste “creature immaginifiche” intratterranno i visitatori e li incanteranno con uno speciale spettacolo nell’uliveto della Tenuta. “Calici di Stelle a Donnafugata torna in grande stile, coinvolgendo tutte le sue tenute, con un grande appuntamento a Contessa Entellina – spiega José Rallo, titolare dell’azienda insieme al fratello Antonio -, nel solco di una tradizione più che ventennale. A dialogare con il vino sarà il voguing, dove musica e plasticità espressiva dei corpi in movimento, riescono a comporre una performance straordinaria, di alto valore artistico fuori dagli schemi e coinvolgente”. (ANSA)